Il Lago di Braies nello splendido parco naturale Fanes-Sennes-Braies, è proprio quel famoso lago di montagna su Instagram – e con un motivo, perché è veramente straordinariamente bello!
Il nostro tour di oggi ci porta da San Vigilio attraverso Fojedöra fino al lago di Braies e indietro a San Vigilio attraverso la Val Pusteria e il Plan de Corones

Da San Vigilio a Fojedora

Cominciamo dal Ciastel la nostra salita verso il borgo Costa e la Val dal Tor in direzione Fojedora. In alternativa si può anche prendere la strada indicata sulla cartina attraverso il borgo Torpei. Durante il primo terzo del viaggio si viaggia ancora molto rilassati, durante il secondo terzo i sentieri di bosco cominciano a diventare più ripidi e la ghiaia più grossa.

L’ultima salita prima della cima è quella più dura, ma è ancora abbastanza corta da non dare troppi problemi, e ci si può spingere fin sù come ha fatto il nostro Michael.

Arrivati in cima, sulla parte sinistra si trova un bel tavolino per picknick, su cui ci si può rifocillare per reintegrare le energie mentre si lascia vagare lo sguardo attraverso il dolce inizio del percorso in direzione Braies.

Il percorso fino al Lago di Braies

Abbiamo da poco lasciato la parte più dolce dietro di noi e giriamo verso destra nella Seintal, e qui si apre davanti a noi un panorama dolomitico stupefacente con pareti che si ergono ripidamente, colorate e seghettate.

Seguendo il trail, dopo un centinaio di metri si arriva ad un incrocio – chi sceglie la strada in salita arriva allo Ju dles Cacagnares , dove vi aspetta il difficile percorso Ciastlins.

Noi però vorremmo andare a Braies, e giriamo con le nostre MTB a sinistra. Qui ci appare un sentiero più veloce, dinamico, e all’inizio un po’ più ripido che garantirà il massimo divertimento per gli Enduro, sebbene sia percorribile anche con qualsiasi altro tipo di mountain bike senza problemi –  l’unico prerequisito è una buona tecnica. Dopo la parte più ripida ne segue un’altra più piana, in parte divertente ed ondeggiata attraverso i sassolini delle montagne circostanti, finché infine non si raggiunge il sentiero di bosco.

Seguendo questo, si vede a circa un chilometro di distanza la baita Gruenwald sulla destra, che vi invita per una pausa e una fetta di strudel di mele! Una volta tonificati e rimessici sulla strada, finalmente raggiungiamo la nostra meta, il Lago di Braies.

Da Braies a San Vigilio

Con le magnifiche immagini del Lago di Braies in testa, ci rimettiamo sulla strada di casa verso ovest attraverso la strada provinciale e più tardi attraverso la pista ciclabile della Pusteria.

Questa proposta prevede una salita attraverso il Passo Furcia dalla Valdora con infine rientro da San Vigilio, tuttavia non ne abbiamo ancora abbastanza e ci mettiamo sulla strada della funivia in Valdora. Arrivati sul Plan de Corones, ci si offre una vista magnifica, che noi ci godremo con la discesa attraverso il percorso Furcia. Dal Passo Furcia prendiamo la strada forestale fino alla nostra Osteria, dove Margareth ci aspetta già con cibo delizioso!